Con il progetto Bollati e Garantiti vogliamo colmare lo smarrimento e la solitudine che i detenuti provano nel momento in cui è prevista l’uscita dal carcere, attraverso la sperimentazione di una rete di supporto che faccia da ponte tra il carcere e la società esterna per il loro reinserimento nella collettività.

Ci poniamo l’obiettivo di condurre 30 detenuti in un percorso di crescita personale dal dentro al fuori dal carcere, attraverso una serie di azioni di accompagnamento come la partecipazione a gruppi organizzati di confronto (gruppo della Trasgressione); sportelli di coaching dove scoprire le proprie potenzialità e talenti; momenti di orientamento al lavoro; percorsi per lo sviluppo delle abilità sociali; corsi di formazione professionali, il tutto can l’obiettivo finale dell’inserimento lavorativo e sociale. Per tutta la durata del progetto svolgeremo un lavoro di mappatura delle aziende del territorio e di sensibilizzazione al fine fornire un servizio specifico di matching tra domanda e offerta di lavoro, diretto a promuovere il graduale reinserimento nel tessuto sociale degli ex detenuti.  Nel nostro progetto, inoltre,  i detenuti sono chiamati ad essere protagonisti della crescita del territorio del rhodense, nell’ottica di ritrovare un ruolo attivo nella società, partecipando a eventi nelle scuole e sul territorio dove assumeranno un ruolo di responsabilità nel sensibilizzare i cittadini, con particolare attenzione ai più giovani, in merito a problematiche legate alle tossicodipendenze, alle ludopatie, al crimine e alla propria esperienza dopo il carcere.

Il progetto nasce dalla collaborazione già attiva tra la LaFucina Coop. Sociale  e la Coop. Trasgressione.Net. nell’ambito di Officina Sociale, un progetto pilota che ha offerto ai detenuti ed egli ex detenuti del Carcere di Bollate delle occasioni strutturate per mettersi in gioco, dedicando il proprio tempo a servizi utili per la comunità di Rho, supportati dagli educatori di riferimento. Per il progetto Bollati e Garantiti è stato coinvolto il Consorzio Idea Agenzia per il Lavoro scs Onlus, che ci aiuterà a promuovere interventi per il rafforzamento delle competenze sociali e professionali necessarie all’inserimento lavorativo dei detenuti a fine pena.  Al partenariato partecipano il Comune di Rho, quale interlocutore istituzionale fondamentale per il lavoro di inclusione che si svolgerà sul territorio, e Confcooperative Unione Regionale della Lombardia, come attore istituzionale per la diffusione del progetto presso le cooperative aderenti.